lavare i capelli in modo corretto

Come lavare i capelli in modo corretto

come lavare i capelli: tutti i trucchi per un lavaggio perfetto

Sembrerà banale, ma il modo di come lavare bene i capelli può fare la differenza tra una chioma morbida e luminosa ed una sciupata, all’apparenza poco curata. come lavare i capelli in modo corretto

Ci sono tanti errori che si possono commettere e diversi accorgimenti che si posso invece mettere in campo a favore della salute e dell’aspetto dei nostri capelli, primo tra questi è sicuramente la frequenza dei lavaggi. È ormai abbastanza noto quanto un eccessivo utilizzo di prodotti, dedicati alla pulizia del capello, possa, a lungo andare, sottoporlo ad uno stress eccessivo e comportare squilibri al cuoio capelluto, influenzando negativamente la produzione di oli, necessari per la salubrità della chioma.

i fattori che portano a lavaggi frequenti dei capelli

Purtroppo molto spesso fattori, come l’inquinamento, l’attività fisica e gli agenti atmosferici, ci costringono ad eseguire lavaggi quasi ogni giorno. Per questo motivo, è fondamentale tenere in considerazione la qualità e la tipologia dei prodotti. Per quanto sia possibile, la ricerca di cosmetici e formulazioni adatte al nostro tipo di capello, va sempre eseguita. Scegliere uno shampoo o un balsamo casualmente non porterà ad un buon risultato, capelli grassi non necessitano delle stesse componenti di una chioma secca e fragile.lavare i capelli

Lasciare il tempo al capello di trovare il suo equilibrio, armandosi di pazienza, sarà la vostra arma vincente. Insistere con una pulizia continua, causerà la perdita tutti gli oli necessari per il nutrimento e l’idratazione del capello, e ciò potrebbe tradursi in un’eccessiva aridità o causarne una sovrapproduzione, portando ad un vero e proprio circolo vizioso.

Altro step importante del lavaggio è l’applicazione dello shampoo. Una volta scelto infatti, esso dovrà essere utilizzato in quantità limitata, applicato e massaggiato soprattutto sulle radici. Anche il massaggio è fondamentale. Movimenti delicati e circolari, utilizzando i polpastrelli e mai le unghie, insistendo sul cuoio capelluto invece che sulle punte, la quali in genere sono più rovinate.

l'acqua ideale per la pulizia dei capelli

L’acqua utilizzata per bagnare e risciacquare i prodotti, deve essere fresca, mai eccessivamente calda. Importante far scivolare via tutti i residui di shampoo, balsamo e maschere. 


Per chiome soggette alla formazione di nodi, utilizzare un pettine prima del lavaggio, quando i capelli sono ancora asciutti, perpulizia capelli evitarne la rottura.
Il balsamo non va mai dimenticato, qualunque sia la vostra tipologia di capello. L'importante è sceglierlo adatto alle proprie necessità e lasciarlo in posa per il tempo necessario.
Infine, non sfregare l’asciugamano una volta risciacquata la chioma, meglio tamponare con delicatezza e limitare quando è possibile l’utilizzo del phon. Meno calore si andrà ad utilizzare e meglio sarà. Esistono in alternativa prodotti che proteggono dal calore, che possono essere utili quando l’esposizione al calore è prolungata.

Inoltre, la pulizia capelli, evita uno stress al cuoio capelluto che può anche sfociare nel tempo i forti mal di testa.

 

Leggi anche: Caduta dei capelli: quando occorre preoccuparsi

Leggi anche: La scelta dello shampoo

 

Leave a comment

Registrati

Nuovo Account

Hai già un account?
oppure Accedi oppure Reset password